Sidebar

14
Sab, Dic

Berlusconi interviene a Ballarò e insulta tutti

Politica
Stile testo
ballarovideoNuova puntata della diatriba tra Berlusconi e il i "comunisti" che infestano a suo dire la magistratura e addirittura la Rai. Il premier, attaccato più o meno direttamente nel corso del contraddittorio sulla conferma della condanna all'avvocato Mills, sulla bugia relativa al mancato rientro da San Pietroburgo per una tempesta di neve che non c'era e sul fatto che da alcuni giorni era a conoscenza del video che ritraggono in atteggiamenti quasi intimi l'ormai ex governatore del Lazio Piero Marrazzo con alcuni transessuali.

Al suo "giornalisti comunisti", "magistrati comunisti", sono a "casa malato" il pubblico risponde ridendo oppure con un ironico oooohhhh. I suoi interventi sono ormai contraddistinti da astio e da un'aggressività che però non viene più recepita come tale dai cittadini. Sembra piuttosto lo sfogo di un comico.

Il cavaliere tenta di difendersi dall'illusorio assedio dei comunisti affermando che i suoi problemi processuali sono iniziati da quando ha tolto il potere ai comunisti. Così impariamo una cosa nuova: i comunisti hanno governato in Italia. Prendano nota gli storici italiani che, ignoranti, pensavano che l'Italia del dopoguerra fosse stata governata dalla Democrazia Cristiana prima di essere rovinata definitivamente da Bettino Craxi (grande amico di Berlusconi, morto latitante per scappare alla giustizia) e i suoi socialisti.

Ovviamente non manca il solito sondaggio senza intervistati: "ho il 68% dei consensi" e l'elegante chiosa finale. Floris: "Come va con la scarlattina presidente"; Berlusconi: "Se viene a casa mia sarò contento di attaccargliela".

Clicca qui per vedere il video completo.

---

Ti è piaciuta la notizia? Clicca qui e vota OK (in alto a sinistra).

Ci aiuterai a capire se le notizie che pubblichiamo sono di tuo interesse.Grazie!