Sidebar

30
Lun, Gen

Il Pd continua a tesserare stupratori. Dopo Bianchini è la volta di Tommaso Conte

Approfondimenti
Stile testo

Pensavate che Luca Bianchini, il presunto stupratore seriale di Roma, tessera Pd e dirigente romano del partito di Franceschini fosse uno sfortunato e sconsolante abbaglio? Una di quelle superficialità che possono capitare a tutti? E invece, no. Il Pd è addirittura recidivo!

Marco Travaglio, sul blog di Antefatto, rivela che in questi giorni proprio "il Pd ha concesso l’iscrizione al partito a Tommaso Conte, medico napoletano residente a Stoccarda, condannato in primo e secondo grado in Germania per abusi sessuali su una giovane paziente, che poi s’è suicidata. Una cosina da niente, mica come gli ostacoli insormontabili che impediscono di dare la tessera a Beppe Grillo".

Secondo altre fonti, Tommaso Conte è stato scelto dal PD a rappresentare la comunità italiana residente in Germania.

Il coordinatore di 18 circoli PD in Germania, l'insegnante Matteo Neri, ha inviato una lettera a Franceschini per far
cessare lo scandalo ed esautorare Tommaso Conte ma per il momento la richiesta è caduta nel vuoto.

---

Importante aggiornamento dell'ultim'ora: Beppe Grillo (clicca qui per leggere la notizia) ha ottenuto la tessera del Pd